shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

News

UNA STORIA PARTICOLARE

In questi dieci anni di Portuali Calcio Ancona non sono mancate le storie particolari, tutte da raccontare. Una di queste è quella del portiere Andrea Ripesi, classe 1969, che dopo una vita di basket ha deciso di abbracciare i Dockers all’età di quarant’anni. E tutto per quel puro fuoco che nasce dalla passione.

«I Portuali hanno rappresentato per me un’occasione particolarissima, visto che è stata la mia prima squadra di calcio a 40 anni dopo averne giocato 30 a basket. Ti lascio immaginare l’emozione di questa esperienza che mi ha rinnovato sportivamente e personalmente. Ancora conservo gelosamente la felpa dei Portuali nonostante mia moglie ogni tanto cerchi di buttarla». Nell’album dei ricordi i momenti  belli non sono mancati: «Ricordo a livello sportivo le sfide con il Miciulli e il gol su punizione di Pacchiarotti a Senigallia. Feci tutto il campo per abbracciarlo. Poi l’esperienza con mister Stefano Negozi e gli altri portieri Tittarelli, Andreucci e Angiolani unitamente a quella con Stefano e Mario Badaloni le porterò sempre con me in maniera particolare. Ho conosciuto tantissimi ragazzi fantastici che ho sempre piacere di rincontrare».

E poi un aneddoto. Legato a come si materializzò quella possibilità: «In realtà io non scelsi proprio nulla, fu mister Ceccarelli, in una ricerca disperata del secondo portiere che mi fece la proposta. Ancora oggi, che continuo a giocare a calcio, non smetto di ringrazialo. Auguri Dockers sperando di rivederci al più presto».

Ufficio stampa Portuali Calcio Ancona