shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

News

LE EMOZIONI DI PIZZI-GOL

Un anno. Un anno di pandemia e di lontananza più o meno prolungata dal campo. Un anno dove il calcio giocato è stato, purtroppo, solo lo sfondo. Un anno dove, comunque, i Portuali Calcio Ancona hanno festeggiato il loro decennale e la loro prima Promozione. Un cammino dove i marchi e i sigilli sono stati tanti ma qualcuno resterà sicuramente meno sbiadito degli altri. Roberto Pizzichini, il nostro Pizzi-gol, incarna la storia dei Dockers e nessuno meglio di lui può descrivere emozionalmente il momento attuale:

“La situazione è paradossale, credere a quello che sta succedendo è veramente difficile. Stiamo vivendo un momento della nostra vita unico nel suo genere, dopo un anno le cose non sembrano migliorate come si poteva pensare e il calcio dilettantistico – soprattutto nelle categorie in cui militiamo – ne ha pagato enormemente dazio. Abbiamo festeggiato i 10 anni dei Portuali lontano dal campo, una cosa impensabile, così come l’approdo in Promozione. C’eravamo ripromessi e non abbiamo cambiato idea nel voler replicare sul campo ma la normalità, per il momento, è ancora lontana. A livello personale mentalmente non è semplice vivere questa fase sportiva. Sento che manca l’essenza più pura del nostro mondo, quella fatta di divertimento, spogliatoio, rapporto con i compagni, cene, rinfreschi. Questo non è il calcio al quale siamo abituati. Certo, ci sono i ricordi che aiutano ad alleviare tutto. Ripenso ancora alle reti dello scorso campionato (cinque tra campionato e Coppa Marche, ndr) e mi emoziono. Quella che porto nel cuore? Il colpo di testa a Cupramontana, a tempo scaduto, che ci ha consentito di riprendere la vetta della classifica persa una settimana prima. Alla fine si è rivelata decisiva per la Promozione”. 

 

Ufficio stampa Portuali Calcio Ancona